Terminata l’esercitazione “Albareta 2019” XI Campo Scuola di Protezione Civile

“Imparare a convivere con i rischi del territorio”. È stato questo il concetto che i volontari e le numerose istituzioni han cercato di trasmettere a cittadini e studenti durante l’esercitazione “Albareta 2019” XI Campo Scuola di Protezione Civile tenutosi dal 15 al 19 maggio a Villar Focchiardo.

Circa 200 persone hanno visitato il campo base, oltre 300 gli studenti delle scuole dell’Istituto comprensivo di Sant’Antonino, coinvolti in un grande momento di incontro con i Volontari e con le istituzioni ed i Corpi dello Stato nella mattinata di venerdì 17 maggio, a cui si aggiungono i vari spettatori che, nonostante il brutto tempo, hanno assistito ad alcune delle attività in programma sul territorio.

Un’esercitazione dalle cifre imponenti sia per numero di uomini e mezzi impiegati sia per la presenza di tutte le componenti istituzionali del sistema di Protezione Civile: dalla Città di Villar Focchiardo alla Regione Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino alla Prefettura, dalla Questura di Torino all’Arma dei Carabinieri, dal Settore Attività in Emergenza della Croce Rossa Italiana della Città Metropolitana di Torino al Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, sotto la cui egida da ben nove edizioni si svolge il campo scuola che, con il Dirigente del Servizio Volontariato, dott. Massimo La Pietra, ha seguito la parte formativa.

Per cinque giorni oltre 260 Volontari delle Associazioni: Aib Villar Focchiardo, le delegazioni COM di Moncalieri e COM Val di Susa dell’Associazione Fuoristradistica Piemontese, le Squadre Volontari AIB di  Bussoleno, S. Antonino e Vaie, BIOS Volvera, Nucleo Sommozzatori “Lorenzo Cravanzola” Protezione Civile Torino, Pro. CiVi.Co.S. Torino, SOS Montagna di Rivoli, Croce Verde None ed il Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile Torino, 1^ Nucleo Protezione Civile Ass.ne Nazionale Polizia di Stato Ivrea, nonché 60 unità delle istituzioni coinvolte, hanno alternato momenti di approfondimento teorico alle esercitazioni in rete tra le varie associazioni ed istituzioni impiegando 3 sale operative mobili, 10 mezzi antincendio, 4 ambulanze, 29 fuoristrada, 11 rimorchi, 10 autoveicoli, 10 autocarri, 1 gommone, 1 barca, 6 mezzi di soccorso, 1 pala meccanica, 2 macchine operatrici, 8 generatori, 4 torri faro, 3 torri faro carrellate, 3 tensostrutture per collettività, 3 tende pneumatiche ed altre attrezzature speciali. A questi si aggiungono i mezzi, le attrezzature e le risorse umane del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Regione Piemonte, Prefettura di Torino, Città Metropolitana di Torino, del Comune di Vilar Focchiardo, Polizia Locale, Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

Leggi l’articolo

 

Potrebbero interessarti anche...

Carattere
Contrasto