IL PLANETARIO CITTA’ DELLA SCIENZA – “Dieci anni con la testa all’insù”

GRUPPO ASTROFILI VENARIA REALE
“Dieci anni con la testa all’insù”

IL PLANETARIO CITTA’ DELLA SCIENZA

Il Sogno di un Centro per la divulgazione spaziale e astronomica a Venaria Reale

Correva l’anno 2010 e al ritmo di questo motto kantiano che diceva: “Sopra di me il cielo stellato, dentro di me la legge morale”, il tredici ottobre si è riunito per la prima volta il “Gruppo Astrofili Venaria Reale”, che nella serata di presentazione dell’Associazione, ha esposto tutti gli obiettivi del gruppo, con una prima lectio magistralis tenuta dal prof. Walter Ferreri sulle curiosità dell universo, una materia molto vasta. “L’Associazione vuole essere un “luogo” per chi è appassionato o anche solo incuriosito dall’ osservazione del cielo. In particolare l’obiettivo che maggiormente interessa i soci fondatori è quello di offrire un argomento che possa attrarre l’interesse giovanile e, – ci dice Giorgio Broglio, presidente del Gruppo – ci sembra che il fascino del cielo stellato possa essere uno di questi. L’azione di volontariato del GAVR si è svolta negli anni con l’impegno della divulgazione scientifica nelle scuole cittadine di ogni ordine e grado. Oltre centosettanta corsi di astronomia, millesettecento studenti incontrati dalle scuole elementari al liceo, numerose escursioni anche a Torino con l’ausilio delle apparecchiature dell’associazione come: telescopi, software che spiegano l’astronomia, video e proiettori per la didattica. Con competenza e passione, i soci hanno svolto lezioni d astronomia per spiegare i segreti e le curiosità dello spazio. Sono stati usati anche software dedicati, fìlmati e fotografie, che hanno reso tutto più semplice e interessante. L’apprezzamento degli studenti è legato in particolare al riscontro pratico di quanto già studiato in precedenza in classe come il poter vedere, attraverso la scelta di contributi audiovisivi, le nozioni fino allora solo immaginate.

“Siamo molto soddisfatti di quanto l’associazione riesca a dare alJe scuole cittadine – continua Broglio – . I ragazzi rispondono molto bene, sono sempre attenti e curiosi, dai più piccoli delle scuole elementari sino agli studenti del liceo”. Immancabili le osservazioni con speciali telescopi, adatti a vedere il sole e lo spazio di giorno, oltre agli appuntamenti con gli appassionati che col buio più pesto ammirano la coltre stellata sopra di noi. Nel frattempo è nato il “sogno” del GAVR, la costruzione di un planetario città della scienza per la diffusione della cultura astronomica, spaziale e tecnologica in città, con le adeguate tecnologie atte a spiegare e diffondere la materia nei suoi più completi aspetti. Il Centro di divulgazione spaziale e astronomica “Città della Scienza”, scegliendo la propria città come sede di questo grande aggregatore culturale per i giovani, le scuole, gli appassionati. L’idea di far nascere un luogo d’incontro e di scambio culturale, in cui i più piccoli si sentono grandi e i più grandi tornano piccoli sta diventando realtà. Un posto che sia un fanale cittadino per le scuole, le famiglie, altre associazioni, in cui vengono stimolati cuore e intelletto; un Centro ludico in cui si impara a conoscere la volta celeste attraverso giochi mirati; un luogo dedicato ai giovani, alle loro menti agli albori, con lo scopo di accompagnarli lungo un percorso stimolante e costruttivo. I giovani che durante il periodo di attività che l’Associazione GAVR ha svolto fino ad oggi – esclusa la parentesi dell’emergenza sanitaria da Covid19 – sono stati decisamente interessati e sensibili sull’argomento da valutare e questo ci fa pensare che la struttura potrebbe avere una notevole potenzialità attrattiva anche utilizzata come indotto per il turismo, unendosi così – come interesse culturale – già all’importante presenza della Reggia di Venaria e del Parco “La Mandria” che oggi attirano molte persone da ogni parte d’Italia”. È da evidenziare la forte intenzione dell’ Associazione di rendere in primis la Città di Venaria Reale diretta partner di tale progetto, che si fonda sulla forte sinergia sia con il Comune di Venaria Reale sia con altre Associazioni presenti n città.

Da agosto 2021 L’associazione si è così rinnovata ed è composta da: Broglio Giorgio (presidente), Slaviero Giulia (Vice Presidente), De Biasi Luciano (tesoriere). Fanno parte del direttivo: Guido Pavan, Balbo Mossetto Franca, Billera Vittorio, Lo Campo Antonio, lrtino Giorgio, Maiullari Mario, Slaviero Fulvio, Maddaleno Franco.

Giorgio Broglio

Da rivista VIVO (settembre 2021) “VIVO ASTRONOMIA”

Potrebbero interessarti anche...

Carattere
Contrasto