PLANETARIO – CITTA’ DELLA SCIENZA-UNA PROPOSTA PER L’HUB DELLA CULTURA DI VENARIA REALE

PRESUPPOSTI
Il 2023 è un anno importante per gli studiosi e gli appassionati della volta celeste in quanto si aprono
le celebrazioni per il centenario della messa in funzione del primo planetario al mondo, che
dureranno dal 21 ottobre 2023 fino al 7 maggio 2025 ( https://www.planetari.org/centenario/ ).
Una ricorrenza anomala, che copre un arco di tre anni, perché la storia inizia il 21 ottobre 1923 con
la presentazione ad una platea ristretta del primo planetario moderno prodotto dalla ditta Carl Zeiss
(modello Mark I) esposto presso il Deutsches Museum di Monaco di Baviera; dopo un ritorno alla
Zeiss per il perfezionamento finale, la macchina fu nuovamente trasferita al Deutsches Museum e
allestita sotto una cupola di 10 metri dove iniziò le proprie attività pubbliche il 7 maggio 1925.

IL SOGNO DEL GAVR
Il GAVR (Gruppo Astrofili Venaria Reale) vuole celebrare questa ricorrenza perché coerente con il
proprio scopo associativo ma soprattutto perché si collega al progetto principale che il GAVR sta
portando avanti ormai da più di dieci anni per promuovere la realizzazione nella città di Venaria
Reale di un PLANETARIO – CITTA’ DELLA SCIENZA, un luogo di aggregazione sociale e culturale dove
il planetario costituisce un polo di attrazione intorno al quale si sviluppano tutta una serie di attività
di tipo didattico, laboratoriale e divulgativo nell’ambito scientifico e tecnologico, per coinvolgere i
giovani, gli studenti, le scuole, le famiglie, gli appassionati e gli esperti di un ampio campo di materie
che vanno dall’astronomia all’astrofisica, dall’esplorazione spaziale alle tecnologie elettroniche e
informatiche di ultima generazione (stampa 3d, intelligenza artificiale, robotica etc…). Questo
progetto si è sviluppato nel tempo attraverso diverse fasi in cui il GAVR ha prodotto numerosi studi,
elaborati e proposte che sono state presentate alle diverse Amministrazioni Comunali che si sono
succedute allo scopo di ottenere la concessione di spazi pubblici utilizzabili per la realizzazione del
planetario. Recentemente, il GAVR ha formulato una proposta per inserire il PLANETARIO – CITTA’
DELLA SCIENZA nella progettazione del futuro HUB DELLA CULTURA DI VENARIA REALE, complesso
che dovrebbe nascere entro il 2026 dalla riqualificazione del complesso ex-caserma Beleno. La
validità della nostra proposta è confermata anche da una serie di esperienze nazionali e
internazionali che dimostrano come hub culturali di richiamo ospitino un planetario, oppure come
in altri casi pur senza la presenza di un planetario fisico gli argomenti scientifici e tecnologici legati
all’astronomia e allo spazio siano comunque presenti e promossi nelle diverse attività sviluppate.
Su questa proposta il GAVR sta raccogliendo numerosi attestati di condivisione, stima e sostegno da
parte di cittadini, associazioni ed insigni personaggi del panorama culturale e scientifico che, ci
auguriamo, possano essere di stimolo alla realizzazione del progetto.

Potrebbero interessarti anche...

Carattere
Contrasto